L'invenzione del romanzo, di Rosamaria Loretelli | Stampa |
Pubblicazioni dei soci

Rosamaria Loretelli

L'invenzione del romanzo. Dall'oralità alla lettura silenziosa

Laterza, Roma-Bari, 2010.

I. LEGGERE
La passione della lettura, p. 11 - "Un romanzo non si rilegge", p. 14

II. LA LETTURA HA UNA STORIA
La voce nella scrittura, p. 21 - La stampa e la moltiplicazione dei libri, p. 40 - Sul tavolo della prima colazione, p. 51

III. I RACCONTI E LA VOCE
L'epica orale, p. 66 - "Romanzi" greci e latini: le "Etiopiche", p. 85 - La narrativa nelle lingue naturali, p. 97 - Fare a meno della voce, p. 106

IV. IL ROMANZO INVENTATO
Unità percepita, p. 128 - Letture ed emozioini, p. 139 - Temporalità e ornamenti grafici, p. 147 - Tempo futuro: attesa, p. 158 - Tempo passato: memoria, p. 171

V. FORMA SIMBOLICA
Intersoggettività incarnata, p. 184 - Coesione narrativa, p. 187 - Futuro passato, p. 190